TRENDS  

Visualizzazioni oggi:53
Visualizzazioni ieri:847
Questo mese:7854
Mese scorso:13134
Quest'anno:77375
Giornaliere max:2652
Mensili max:40198

LOGIN  

"Shelf cloud" notturna 26-27 agosto 2013


"Statuale" quanto inattesa la nube a mensola immortalata nella basssa veronese, in una corsa notturna senza sosta lungo la transpolesana che porta a Rovigo, a far da contorno minacciosi fulmini prefrontali nube suolo. Una caccia iniziata alla grande solo in tarda notte nel veronese e terminata nel rodigino con gli ultimi fulmini sullo sfondo dell'alba. Un sistema temporalesco di tipo "squall line" alimentato in quota da un nocciolo freddo postfrontale di -18 a 500hpa e visibile nell'animazione satellitare infrarossa fornita dall'Osservatorio Meteorologico Regionale del FVG. La notte del 26/27 agosto è inserita in una lunga fase di maltempo iniziata il 23 e terminata la sera del 27 con la famosa grandinata di Fara vicentino e di Lugo per poi interessare il piovese nella provincia di Padova. Da includere anche una grandinata nella valpolicella e valpantena la sera del 25 ad opera di un sistema temporalesco a supercella. Più sotto l'animazione radar fornita dal Centro Meteorologico di Teolo - ARPAV: segue l'intera evoluzione a partire dalla fase autorigenerante semistazionaria sull'alta mantovana e la successiva progressione verso est conseguentemente alla spinta dell'aria fredda arrivata dalla Lombardia. Da notare il superamento dei 60dBz nelle prime fasi cioè all'arrivo dell'aria fredda, facendo registrare oltre cento millimetri di pioggia alla velocità 180 millimetri all'ora. Per l'occasione la Gazzetta di Mantova segnalò diversi allagamenti colpendo in modo particolare Guidizzolo. Il sistema temporalesco prosegì la sua corsa attraversando la bassa veronese e il rodigino, per finire poi in mare Adriatico.






Inizia la caccia fotografica dopo mezzanotte con dei fulmini incudine suolo al sistema temporalesco ancora lontano. Ottimi gli orrizzonti disponibili sui campi attorno Oppeano nella provincia veronese, e sopprattutto ottime le strade da percorrere visto l'orario...







Un primo piano è riservato alla stessa incudine con dei "mammatus"



Dopo le 2 la prima comparsa della "shelf cloud"



In un'altra postazione ecco una panoramica per esteso, mentre il sistema avanza piuttosto velocemente...







Seguono altri scatti con l'illuminazione dei fulmini ed in special modo sul lato destro.

























Pericolosi fulmini nube terra comparsi sia all'interno delle precipitazioni che davanti il fronte, qui ripresi con un 50mm da una posizione direi ottimale sia per le riprese che per la sicurezza...



















Inizia la corsa in transpolesana...



Nei pressi di Legnago la nube a mensola si stacca notevolmente dalle precipitazioni consentendo di riprendere con l'illuminazione dei fulmini delle estese "bocche di balena"







Nel rodigino il sistema risulta meno compatto ponendomi in condizioni caotiche e di rischio tipiche delle multicelle. Le riprese comunque non si fermano con altri fulmini fino alle prime luci dell'alba con il sistema temporalesco ormai giunto in Adriatico.

















Torna all'elenco

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Commenti (0)add comment

Scrivi commento

security image
Scrivi i caratteri mostrati


busy
© 2018 - livemeteo.it
   
| Mercoledì, 15. Agosto 2018 |