TRENDS  

Visualizzazioni oggi:26
Visualizzazioni ieri:236
Questo mese:8148
Mese scorso:7845
Quest'anno:8148
Giornaliere max:2652
Mensili max:40198

METEOSAT-10 Visibile e Infrarossi


METEOSAT-10 Europa IR-infrarossi + Top Nubi




METEOSAT-10 Europa IR-infrarossi


METEOSAT-10 Europa VIS-visibile


METEOSAT-10 Europa WV-vapore acqueo




I satelliti europei della serie METEOSAT sono satelliti artificiali che dallo spazio inviano quotidianamente a terra immagini della situazione meteorologica e climatologica in atto sul nostro pianeta. Sono posti in orbita geostazionaria (chiamata anche sincrona) a 36.000 km sopra il Golfo di Guinea, all'intersezione del meridiano di Greenwich con l'equatore.

Sebbene molte persone sappiano già della loro presenza nello spazio non fosse altro per le loro immagini mostrate spesso in TV durante le previsioni del tempo, sono pochi invece quelli che ne conoscono la loro storia ma subito va detto che le loro immagini non sono soltanto belle a vedersi ma contengono numerose informazioni che se interpretate correttamente e poi integrate con altri dati (come ad esempio la pressione atmosferica, la temperature al suolo e quella in quota, ecc.), divengono utilissime per avanzare previsioni del tempo a breve e a media scadenza, inoltre sono una importante fonte di studio riguardante l'agricoltura e la climatologia.

FIno al 1967 tutti i satelliti meteorologici giravano intorno alla terra su orbite così dette basse (cioè fra i 500 e i 1.500 Km) chiamate "polari", in altre parole tracciavano orbite che andavano da un polo all'altro della terra, chi da Nord verso Sud, chi da Sud verso Nord.
I satelliti posti in orbita geostazionaria invece girano intorno alla Terra lungo la linea dell'equatore ad una altezza di 36.000 km ad una velocità angolare uguale a quella di rotazione della terra. Ciò fa si che un satellite posto in una orbita geostazionaria rimanga per un determinato punto terreste come fosse fermo nello spazio con il vantaggio che l'antenna di ricezione (di solito una parabolica) possa essere puntata fissa verso la posizione del satellite nello spazio ed in modo stabile. Inoltre questo tipo di satellite può riprendere e mantenere sotto controllo costantemente la situazione meteorologica di un'area vastissima e sempre la stessa e ciò facilita grandemente i meteorologi nelle loro previsioni.

L’Europa ebbe il suo primo satellite meteorologico geostazionario il 23 Novembre del 1977, quando l’ESA, l'Agenzia Spaziale Europea pose in orbita equatoriale a zero gradi di longitudine e zero gradi di latitudine il METEOSAT-1. Da quella data ad oggi sono stati lanciati altri otto satelliti geostazionari europei della serie METEOSAT.
Attualmente sono attivi 6 satelliti METEOSAT, 3 di nuova generazione METEOSAT-10 (MSG3), METEOSAT-9 (MSG2) e METEOSAT-8 (MSG1) e 3 di prima generazione, METEOSAT-7 (MTP1), METEOSAT-6 (MOP3), METEOSAT-5 (MOP2). I satelliti di nuova generazione (METEOSAT-10, entrato in servizio nel dicembre del 2012, METEOSAT-9, entrato in servizio nell'aprile 2007, e METEOSAT-8, entrato in servizio nel gennaio 2004) possiedono caratteristiche tecniche notevolmente più avanzate rispetto a tutti gli altri satelliti della prima generazione.
I satelliti più vecchi sono stati spostati sull'Oceano Indiano a 57° e 67° Est. Attualmente l'ESA e l'EUMETSAT stanno lavorando alla futura serie di satelliti europei di terza generazione, che a quanto risulta prenderanno il nome di "MTG".
Il satellite METEOSAT funziona anche da ripetitore delle immagini trasmesse da altri satelliti geostazionari (GMS, GOMS, GOES) ed in tal modo è possibile disporre delle immagini di qualsiasi zona della terra.

Queste sono le principali novità sui satelliti della serie MSG:
- invio immagini ogni 15 minuti anziché ogni 30 minuti
- 12 canali per la ripresa delle immagini anziché 4 (vedi nota più sotto)
- risoluzione immagini massima 1 km/pixel anziché 2.5 Km/pixel
- analisi delle nubi con riferimenti ad altezza, densità e temperatura
- temperature varie, altezza onde marine, indice di instabilità della superficie dell'oceano Atlantico
- potenza di alimentazione richiesta 600 watt anziché 200 watt
- spin di stabilizzazione e orientamento per entrambi i satelliti 100 rpm
- peso totale del satellite in orbita 2.010 kg anziché 720 kg
- durata prevista di funzionamento nello spazio 7 anni anziché 5 anni

Le funzioni dei dodici canali di ripresa sono così ripartite:
- CH1 e CH2 nel visibile a 0.6 e 0.8 micron per la rilevazione di tutti i tipi di nuvole
- CH3 nell'infrarosso 1.6 micron per differenziare nuvole e neve e nuvole di ghiaccio con nuvole di acqua
- CH4 nell'infrarosso 3.9 micron per distinguere le nuvole basse dalla nebbia
- CH5 nello spettro del vapore acqueo a banda larga 6.2 micron per evidenziare eventi vari atmosferici
- CH6 nello spettro del vapore acqueo 7.3 micron a banda larga per evidenziare eventi vari atmosferici
- CH7 nell'infrarosso 8.7 micron per informazioni su nuvole, cirri e per differenziare nuvole di ghiaccio e di acqua
- CH8 nell'infrarosso 9.7 micron per rilevare l'ozono nella bassa atmosfera
- CH9 nell'infrarosso 10.8 micron per la rilevazione della temperatura di superficie terrestre e quella delle nuvole
- CH10 nell'infrarosso 12.0 micron per la rilevazione della temperatura di superficie terrestre e quella delle nuvole
- CH11 nell'infrarosso 13.4 micron per la rilevazione del CO2 relativo all'instabilità atmosferica
- CH12 nel visibile ad alta risoluzione (HRV) a banda larga con una risoluzione di 1 Km al centro dell'immagine

Le immagini vengono riprese con tre differenti modalità: infrarosso (tipo D, IR), visibile (tipo C, VIS), vapore acqueo (tipo E, WV).
L'emisfero osservato è diviso nei 9 settori sopra riportati. L'intero emisfero osservato viene indicato dalla sigla TOT.
La combinazione tra tipo (C,D,E oppure VIS,IR,WV) e settore (1-9, TOT) genera la codifica adottata.
Ad esempio una immagine D2 si riferisce al secondo settore (Europa e Nord Africa) ed è ripresa all'infrarosso oppure una E3 si riferisce al terzo settore ed è ripresa al vapore acqueo.
Le DTOT, CTOT, ETOT abbracciano l'intero emisfero. Le C02 e C03 coprono i soli quadranti nord ovest e nord est del settore 2.
L'immagine più comune è la D2 che viene ripresa ogni quindici minuti.

Con schede satellitari per PC a basso costo (es: Technisat SkyStar 2) e il sistema di broadcasting EUMETCAST, potete ricevere tutti i dati e le immagini del METEOSAT in formato digitale DVB tramite il satellite europeo geostazionario di telecomunicazioni EUTELSAT Eurobird-9A a 9°Est, previa autorizzazione rilasciata da EUMETSAT (European Organisation for the Exploitation of Meteorological Satellites) e CNMCA (Centro Nazionale di Meteorologia e Climatologia Aeronautica).


VAI ALL'INIZIO DELLA PAGINA...
Commenti (16)add comment
0
claudio: ...
VOGLIAMO IL RADAR!!!!!!!!>:smilies/angry.gifsmilies/angry.gifsmilies/angry.gifsmilies/angry.gifsmilies/angry.gif
1

10 ottobre 2012
0
claudio: ...
è una bella panoramica sui satelliti,ma manca il radar per sapere in tempo reale dove e come piove.
2

10 ottobre 2012
0
Patrizio: ...
Speriamo che funzioni cosi' le previsioni me le faccio da solo!!!!!
3

05 marzo 2012
0
Adriano: ...
sito interessante,cartine meteo aggiornate e tanto altro,ben fatto ! Postero' http://www.livemeteo.it nei miei siti tra i preferiti ! smilies/smiley.gif
4

01 febbraio 2012
0
SALVATORE: ...
OTTIMO ATTENDIBILISSIMO,BUON SERVIZIO COMPLIMENTI ,GRAZIE smilies/smiley.gif
5

06 novembre 2011
0
claudio: ...
smilies/grin.gif eccellente,è di ottimo aiuto.bravi
6

24 ottobre 2011
0
claudio: ...
interessante
7

23 luglio 2011
0
L12weather: ...
smilies/wink.gifSito molto utile, soprattutto in casi di tempeste; conservatelo gelosamente!
8

17 luglio 2011
0
giorgio: ...
smilies/smiley.gifda vecchio cpt di linea aprezzo moltissimo tutto il sito che visito quotidianamente. Complimenti
9

15 maggio 2011
0
alfonso: ...
L' ANIMAZIONE AL VISIBILE DELL' ITALIA di giorno ERA MIGLIORE L' ANNO SCORSO, ORA è UN Pò SFUOCATA.cosa potete fare?
10

18 febbraio 2011
0
Mariosca: ...
Ma in Umbria arriverà finalemnte questa neve...
11

13 dicembre 2010
0
Andrea: ...
Complimenti per il sito
12

12 novembre 2010
0
stefano meteo: ...
sono molto valide le animazioni del meteosat, ma perchè funziona solo il primo riquadro? qualche giorno fa andavano tutte............
13

10 novembre 2010
0
Davide: ...
Complimenti ti ho trovato sul forum Thunderstorms & chaser su meteonetwork e ho messo il sito trai preferiti.....davvero molto utile
14

13 agosto 2010
0
imbrogiano: ...
in toscana dovrebbe nevicare stasera??? verso ke ore?
15

02 febbraio 2010
0
lello faraco: ...
smilies/smiley.gifottimo sito....complimenti,lo visito spessissimo
16

01 gennaio 2010

Scrivi commento

security image
Scrivi i caratteri mostrati


busy
© 2017 - livemeteo.it
   
| Sabato, 21. Gennaio 2017 |